Mi ritorni in mente 05.02.2020

Mi ritorni in mente

Almanacco dello sport. Ricordi di fatti di sport e dei suoi protagonisti

Sono già passati 20 anni dall'esordio assoluto dell’Italia del rugby, che avvenne contro la Scozia il 5 febbraio 2000, allo stadio Flaminio di Roma quasi tutto esaurito. Un osso duro da affrontare subito al primo scontro, quello della Scozia, nazione detentrice dell’ultimo Cinque Nazioni, vinto nel 1999.

Nonostante tutto, l’Italia, etichettata come “senza speranza”, riuscì nell’impresa di sconfiggere gli scozzesi per 34-20. Una partita intensa, dominata da uno splendido Diego Dominguez, autore di 29 punti (una trasformazione, tre drop e sei calci piazzati – fino ad allora record di punti personali realizzati in una partita nel torneo) e suggellata al 78′ da una meta di Giampiero “Ciccio” De Carli, pilone romano.
 

Un risultato assolutamente inatteso per gli azzurri che solo tre anni dopo, nel 2003, riusciranno ad ottenere un nuovo successo nel prestigioso torneo, battendo il Galles per 30-22.

 

Foto credits: Gazzetta dello Sport