News dalle aziendeTorna alla rassegna stampa

27 giu 2017

Progetto Africa Athetics

Milano, 26 giugno 2017 – L'idea di questo progetto nasce dalla più semplice delle osservazioni: per esistere bisogna essere educati. Ci sono uomini, donne e bambini che questa possibilità non l'hanno mai avuta. Per questa ragione 3 giovani ragazzi di Pavia hanno pubblicato su SportSupporter, la piattaforma di crowdfunding per lo sport, il progetto “Africa Athletics”, con l’intenzione di sensibilizzare più persone possibili ad aiutare la causa effettuando una semplice donazione che possa in qualche modo rendere i donatori partecipi del progetto attraverso ricompense materiali ed emozionali.
“Africa Athletics" è un progetto di educazione attraverso l’atletica volto a promuovere e favorire percorsi di crescita collettiva, collaborazione reciproca e inclusione sociale. Lo sport e il gioco sono visti come strumenti per educare e responsabilizzare i bambini e i giovani che vivono in condizioni precarie, aiutandoli ad affrontare problematiche di povertà, conflitti e malattie.
Il progetto che si svolgerà in Malawi, località Monkey Bay, è impostato su giornate divise in due momenti fondamentali: il primo, al mattino, nel quale si tiene un vero e proprio corso da allenatori ai maestri delle primary school interessate alle attività, il secondo, nel pomeriggio, nel quale i neo coach possono testare le competenze con i bambini. In questo modo è possibile dare un seguito alle attività che ogni settimana verranno riprese durante le ore di educazione fisica a scuola. I fondi raccolti saranno utilizzati per fornire strumenti (impianti e materiale sportivo) e abilità (formazione di trainers) che possano avviare attività ludiche e sportive dal forte valore educativo in contesti di povertà materiale e difficoltà culturali, nonché dar vita ad una pista di atletica per la pratica sportiva.
“L'anno passato la pista era di 200 metri e 3 corsie, disegnata da noi con del talco sul campo messo a disposizione da una scuola del luogo e veniva adattata alle esigenze diventando ogni giorno sempre più viva. Il culmine delle attività si raggiungeva il venerdì con le Olimpiadi, evento che richiamava circa 70 bambini che si battagliavano fino all’ultimo la vittoria” afferma Mario Pavan. Tutti insieme, quindi, per sostenere il progetto pubblicato sulla piattaforma SportSupporter e contribuire alla sua riuscita, nella speranza che, attraverso il crowdfunding sportivo, “Africa Athletics" possa essere realizzato grazie al contributo di piccole ma numerose donazioni.
Tale progetto va a unirsi alla molteplicità dei progetti promossi dall’associazione “Whanau Onlus”, nata per l’educazione all’amore gratuito, verso se stessi e verso l’altro. Infatti, sul loro sito si legge “Il pensiero corre veloce a quelle terre rosse lontane in cui bambini, uomini e donne che assaporano ancora la gratuità della vita. La terra lontana non è mai distante da quella in cui si cammina ogni giorno”.
SportSupporter , la prima piattaforma di crowdfunding sportivo in Italia, nasce con il preciso obiettivo di promuovere il benessere delle associazioni sportive e delle comunità locali ponendosi come facilitatore per la raccolta fondi.
Con lo scopo di aiutare le associazioni sportive a 360°, svolge inoltre attività di sensibilizzazione e coinvolgimento di aziende private, fondazioni e istituzioni che intendano impegnarsi a favore delle associazioni sportive con azioni di sponsorizzazione, patrocini o supportando direttamente progetti attivi di raccolta fondi.
 

 

Versione originale