News dallo SportTorna alle news

23 lug 2019

Un Giorno a #Rio2016

Poche ore ancora di attesa prima della partenza delle Olimpiadi 2016

Mancano poche ore, ormai, alla partenza della trentunesima edizione dei Giochi Olimpici dell'era moderna, quelli che si svolgeranno a Rio de Janeiro, in Brasile.
Solo poche ore fa si è aggiunto alla nostra delegazione l'atleta Abdoullah Bamoussa, di origine marocchina, che correrà i 3000 siepi. Con Bamoussa quindi, i qualificati azzurri all'Olimpiade brasiliana diventano 309 (165 uomini e 144 donne). L'edizione 2016 delle Olimpiadi segna anche il record di presenze femminili nella delegazione italiana, 144appunto.

"Portabandiera della squadra azzurra la nuotatrice Federica Pellegrini. Un maggior numero di donne nella delegazione è segno di un cambiamento importante, ma non deve far dimenticare la questione del mancato riconoscimento del professionismo delle donne. Per la legge italiana, la 91 del 1981, nessuna disciplina sportiva femminile è considerata professionista. «Quando facciamo notare - spiega Luisa Rizzitelli, ex pallavolista ed oggi presidente dell’associazione nazionale atlete Assist, che sul tema sta conducendo una battaglia appassionata - la vergognosa discriminazione tra donne e uomini, in tema di professionismo, ci ricordano sempre che il costo del lavoro aumenterebbe a dismisura i costi per i club, spesso già in affanno. Ma questo è diventato solo un alibi. La verità è che una soluzione non la si vuole trovare. Le donne, in questa situazione, pagano il prezzo più alto»." (fonte Vita Magazine)

Ma un'altra novità si affaccia a questi Giochi, la squadra olimpica dei rifugiati, il Refugee Olympic Team composto da 10 atleti, che avranno tutti il nostro più sincero sostegno!